IN GENERALE

Andare in basso

IN GENERALE

Messaggio  Anima Nera il Sab Mar 12, 2011 11:15 am

IL CECCHINO

La sinistra figura del cecchino che da solo, in silenzio e con pazienza elimina nemici importanti e costringe gli avversari ad avanzare cauti e guardinghi ci ha stregato un pò tutti, fà galoppare le nostre fantasie e ci ritroviamo spesso immedesimati in Tom Beringer su "ONE SHOT ONE KILL", ma noi.... giochiamo a Soft-Air, e qui; il sogno si fe...rma.

Quando andiamo a giocare la nostra partita, il combat o l'operazione, pieni di buoni propositi con l' ASG a colpo singolo la tuta da cecchino costata tanti soldini o tanta fatica per costruirla, ci imboschiamo nel miglior posto che riusciamo a concepire, aspettiamo magari per più di un'ora o quanto serve, stesi a terra, immobili, poi finalmente eccolo.., il bersaglio si muove furtivo ed è in compagnia, sono sempre immobile, non mi ha visto, entra nel reticolo della mia ottica, miro... e SSTUFF!! parte il BB da 0,30 preciso e levigato, lo centra nel petto proprio sopra la tasca portacaricatori, ..ma..,ma.. che succede..!? non cè reazione? continua ad avanzare come se non fosse successo niente, mi innervosisco alzandomi per appoggiarmi sulle ginocchia e riprendere la mira, la ghillie si impiglia, i miei movimenti sono lenti e goffi, sparo ancora un'altro BB i migliori in circolazione i più calibrati e sferici, mentre nello stesso istante vengo avvistato e fatto bersaglio di una grandinata di oltre 500 BB sparati all'unisono da tre o quattro ASG automatiche che non mi lascia scampo e conseguentemente mi dichiaro colpito, anche per questa giocata ho finito.

Questo in sintesi è quello che potrebbe succedere durante le giocate dove intendiamo operare da cecchini come abbiamo visto fare al cinema o in televisione, il soft-air è diverso, siamo noi gli avversari, siamo noi che spesso non lo sentiamo il singolo BB che ci colpisce, vuoi perchè ci ha presi in un punto "insensibile" oppure troppo coperto, vuoi perche nelle fasi concitate del combat un singolo tocco non richiama la nostra attenzione, oppure perche magari pensiamo che non se ne sia accorto nessuno e tiriamo dritti facendo finta di niente. Reazioni queste che poi ci faranno pentire di aver acquistato il bellissimo PSG-1, l' APS-2 special version, o il pesante SOCOM M-24, tanto per citarne alcuni. Poi queste ASG non sono convertibili in fucili adatti al combat e ci ritroviamo con sofisticati e precisi attrezzi che non hanno scopo nel gioco, tranne che in rare occasioni dove il tema del combat prevede magari l'abbattimento di una sagoma in occultamento in modalità sniper, o prove di tiro di precisione sulla distanza. "Ma allora non possiamo proprio operare come cecchini nel Soft-Air..? ". Il combat in generale come viene concepito dalla stragrande maggioranza dei softgunner non prevede il ruolo dello sniper come figura determinante, non esiste la cultura del singolo BB e soprattutto il soft-air non permette per sua natura l'accertamento sicuro e indiscutibile del colpito, però il motore del gioco è spinto dall'onesta del singolo softgunner, fondamento sul quale si basa tutto il mondo del soft-air anche se questa onestà operando come cecchini và un pò "aiutata" ecco come fare: lasciamo da parte le ASG espressamente dedicate e concentriamoci sul miglior risultato ottenibile, partendo dalla GHILLIE SUITE accessorio fondamentale, useremo una vecchia mimetica alla quale cucire delle stringhe elastiche attorno ai polsi alle braccia e sulle spalle, stessa cosa per i pantaloni sulle caviglie e sulle cosce, lasciando delle asole passanti dove una volta in azione avremo cura di inserire rametti e frasche per confondere la nostra figura, offre il vantaggio della leggerezza e comodità, non si impiglia mimetizzandosi solo quando serve. Il cappello, accessorio indispensabile, scegliere un jungle a tese larghe i quali hanno già la stringa cucita dove alloggiare il fogliame e le frasche, portate con voi due sciarpe a rete, una la indosserete sotto il cappello lasciandola cadere sopra le spalle servirà a celare l'inconfondibile forma della testa e delle spalle, l'altra la useremo per mimetizzare la forma della nostra ASG.

E' buona regola mimettizzare con l'apposita crema mani, collo e viso ed evitare di portare oggetti scintillanti o penzolanti sulla persona. Ora scegliamo l'ASG più adatta partendo dal semplice concetto di funzionalità, le repliche migliori e a questo scopo e anche esteticamente le più attinenti sono il G-3 SG1 ed il Sig 550, entrambi i modelli sono robusti ed affidabili, le dimensioni con un pò di allenamento consentono una buona mobilità anche nella vegetazione più fitta, sono dotati di serie di bipiede, hanno la canna lunga e quindi più precisa nella rosata sulla distanza, i caricatori sono capienti, ma soprattutto queste ASG sono dotate di raffica, adattissimi anche in altri ruoli prettamente combat, pertanto nulla vieta di usarli a colpo singolo in questa circostanza ma se si rendesse necessario ribadire il concetto basta agire sul selettore, inserire FULL-AUTO e via andare.

Un accenno all'uso dell'ottica di puntamento, il mio consiglio è: dato che le ASG per natura non sono precise colpo su colpo, tarate l'ottica sulla distanza dei 30mt, posizionando a questa distanza il centro del reticolo sul centro della raffica ottenuta, in modo che quando si spara all'avversario basta mettere il centro del reticolo sul centro della sua figura e sparare.



FUOCO DI SATURAZIONE

Con il fuoco di saturazione si intende l’azione con la quale si converge tutto il volume di fuoco disponibile delle varie armi, intendendo con tale anche ordigni esplodenti, in una direzione con lo scopo di distruggere quello che vi si trova.


FUOCO DI COPERTURA

Il fuoco di copertura consiste nel convergere il volume di fuoco verso un punto e/o postazione nemica senza avere necessariamente bersagli precisi effettuando principalmente un’azione intimidatoria e di blocco delle reazioni nemiche per permettere l’avanzamento delle truppe d’assalto. In genere il fuoco di copertura è fornito dalle mitragliat...rici attraverso brevi raffiche continue. Per avanzamento in copertura si intende quel movimento tattico che si effettua lasciando uno o più uomini in copertura, che mentre il resto del team avanza sorvegliano la zona e sono pronti a reagire immediatamente in caso di contatto visivo col nemico. La copertura può essere fornita da tiratori scelti o anche da elementi della squadra incursori. I continui allenamenti cui sono sottoposti i reparti speciali consentono a tali unità d’elite di muoversi tutti insieme e con coordinazione anche in situazioni di stress psicofisico e in condizioni di tempo avverse.

Nel softair il movimento in copertura, anche se si vede raramente ben fatto, può fare la differenza tra perdere o vincere un assalto.


CREARE UN DIVERSIVO

L’uso di diversivi è molto utile nell’assalto a punti sensibili perchè attira parte delle truppe nemiche poste in difesa dell’obiettivo in luoghi lontani e consente il blitz sul sito. Non sempre il diversivo ha luogo esternamente all’area di operazione, può anche avvenire internamente con un conseguente caos tra le truppe nemiche. I diversivi ...sono in genere costituiti da esplosioni, bombardamenti, assalti paralleli o piccoli gruppi separati.

Nel soft air i diversivi possono essere costituiti da petardi che esplodono o da persone isolate che hanno il compito di attirare l’attenzione delle squadre nemiche su se stesse.


COME INDIETREGGIARE

Esistono vari tipi di ripiegamento ma hanno tutti in comune la reazione immediata con un grosso volume di fuoco. Una delle possibili manovre di ripiegamento è la R.A.I. Reazione Automatica Immediata. Adottata dalle pattuglie per ripiegare rapidamente e senza esitazioni dopo aver subito un imboscata, riduce le perdite al minimo e consente una ...riorganizzazione della squadra. All’ingaggio con i soldati nemici tutti gli operatori della pattuglia si abbassano e i due osservatori iniziano a sparare, ognuno continua a sorvegliare il proprio campo di competenza e il ripiegamento avviene verso l’interno della pattuglia, alternando il fuoco di copertura con chi rimane, per breve tempo, davanti. La pattuglia si riforma ad ogni ripiegamento completo una trentina di metri indietro e arrivata a una buona distanza di sicurezza si dispone a riccio, formazione a cerchio molto stretta, e si contano gli operatori per vedere se sono tutti presenti.

Nel caso di una pattuglia di due elementi (osservatore,cecchino) l’elemento che procede davanti inizierà a sparare dato che con un fucile automatico può generare più volume di fuoco, lo sniper che si trova dietro lancerà una granata fumogena(non a frammentazione) tra la pattuglia nemica e il compagno. Una volta esplosa la granata lo sniper1 si metterà a correre indietro, mentre lo sniper 2 inizierà a sparare con il fucile di precisione. Una volta raggiunto il compagno lo sniper lancerà una granata incendiaria per poi separarsi. Osservatore e cecchino si rincontreranno al rally point. Anche se sembrano complicate, queste manovre evasive eseguite con coordinazione possono fare la differenza tra la vita e la morte.

La R.A.I. viene usata in alcuni casi anche nel soft air ma con la differenza che tutti gli operatori iniziano a sparare, ognuno nella propria direzione.



IL PATTUGLIAMENTO

La formazione di una tipica pattuglia in esplorazione è composta da otto operatori che camminano distanziati su due file parallele: due avanguardie, cartografo, comandante, assaltatore, vicecomandante, due retroguardie. La distanza tra un operatore e l’altro varia a seconda del tipo di territorio e non supera mai i 30 metri. I due osservatori... camminano leggermente staccati dal resto del gruppo e controllano accuratamente tutti i punti sospetti, la retroguardia assicura un costante controllo da attacchi da dietro. Il resto della pattuglia sorveglia i lati. In caso di imboscata si effettua una manovra di ripiegamento.

_________________
OGNUNO DI NOI E' PADRONE DEL PROPRIO DESTINO.
avatar
Anima Nera

Messaggi : 414
Data d'iscrizione : 29.10.10
Età : 47
Località : Livorno

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum